L’Azienda

Francesco I d'Este painted by Velasquez

Le radici dell’azienda “Aceto Balsamico del Duca” risalgono alla fine del XIX secolo quando Adriano Grosoli, proprietario di una Premiata Salumeria fondata nel 1891, iniziò la vendita di specialità alimentari di sua produzione: salumi, insaccati, carni, Parmigiano Reggiano, Lambrusco e Aceto Balsamico. L’azienda fu poi lasciata al figlio Mario e quindi, dal 1972, al nipote ed attuale proprietario Adriano che insieme alla moglie Luciana, nel 1974 decise di dedicarsi esclusivamente alla produzione di Aceto Balsamico di Modena e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

Negli anni  ‘80 sono entrate nella direzione e gestione dell’azienda le figlie Mariangela ed Alessandra e ancora oggi la famiglia Grosoli continua ad operare con la stessa passione ed esperienza che si tramandano da  4 generazioni.

La sede storica –ora dedicata all’invecchiamento di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena – è situata in un complesso sviluppatosi intorno ad un’antica fornace per la cottura dei mattoni, dalla caratteristica forma ellittica e dai soffitti a travi vive, edificata intorno al 1600. Nel 1992 è stato aperto un nuovo stabilimento, ulteriormente ampliato nel 2004, al quale è stata affiancata una elegante palazzina uffici nel 2008. Nei nuovi locali sono stati collocati i tini di rovere e le barrique destinati alla maturazione e all’invecchiamento dell’ Aceto Balsamico di Modena IGP.

Nel 1974 Adriano Grosoli decise di associare al proprio prodotto l’immagine del Duca Francesco I D’Este, il più famoso e appassionato produttore ed estimatore di quel “balsamo” molto apprezzato alla corte degli Estensi. Il ritratto, dipinto da Velazquez, è conservato nella Galleria Estense di Modena.

Continua a leggere questo articolo »

ULTIMA NEWS

Acetaie Aperte – 30 settembre 2018

Visite guidate dalle 10 alle 18, degustazioni, eventi speciali…non mancate all’appuntamento che celebra la tradizione dell’Aceto Balsamico nel suo territorio di origine!

ULTIMA RICETTA

Crêpes con Cipolle e Radicchio Rosso all’Aceto Balsamico di Modena IGP “dal 1891” invecchiato

Ingredienti

1 uovo
150 g di latte
20 g di burro
1 pizzico di sale
80 g di farina “00”
Cipolle di Tropea
Olio Extra Vergine di Oliva
3 spicchi d’aglio
1 cespo di radicchio rosso
Aceto Balsamico di Modena IGP “dal 1891” invecchiato

 

Procedimento

Sbattere un uovo, aggiungere latte, burro e un pizzico di sale. Setacciare la farina mescolando sempre. Tirare l’impasto con energia fino a quando sarà liscio e omogeneo e lasciare riposare mezz’oretta.
Affettare le cipolle e soffriggerle con un po’ d’olio e tre spicchi d’aglio. Aggiungere un cucchiaio di Balsamico e proseguire la cottura. Tagliare il radicchio a julienne e unirlo alla cipolla. Lasciare appassire per 15 minuti. Salare e togliere dal fuoco. Preparare le crêpes in una padella antiaderente e farcirle con le cipolle e il radicchio. Spennellarle con un po’ di burro fuso e infornare a 200° per 10 minuti. Sfornare e guarnire con qualche goccia di Aceto Balsamico di Modena IGP “dal 1891” invecchiato. Una pietanza francese con un tocco di italianità!