L’Azienda

Francesco I d'Este painted by Velasquez

Le radici dell’azienda “Aceto Balsamico del Duca” risalgono alla fine del XIX secolo quando Adriano Grosoli, proprietario di una Premiata Salumeria fondata nel 1891, iniziò la vendita di specialità alimentari di sua produzione: salumi, insaccati, carni, Parmigiano Reggiano, Lambrusco e Aceto Balsamico. L’azienda fu poi lasciata al figlio Mario e quindi, dal 1972, al nipote ed attuale proprietario Adriano che insieme alla moglie Luciana, nel 1974 decise di dedicarsi esclusivamente alla produzione di Aceto Balsamico di Modena e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

Negli anni  ‘80 sono entrate nella direzione e gestione dell’azienda le figlie Mariangela ed Alessandra e ancora oggi la famiglia Grosoli continua ad operare con la stessa passione ed esperienza che si tramandano da  4 generazioni.

La sede storica –ora dedicata all’invecchiamento di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena – è situata in un complesso sviluppatosi intorno ad un’antica fornace per la cottura dei mattoni, dalla caratteristica forma ellittica e dai soffitti a travi vive, edificata intorno al 1600. Nel 1992 è stato aperto un nuovo stabilimento, ulteriormente ampliato nel 2004, al quale è stata affiancata una elegante palazzina uffici nel 2008. Nei nuovi locali sono stati collocati i tini di rovere e le barrique destinati alla maturazione e all’invecchiamento dell’ Aceto Balsamico di Modena IGP.

Nel 1974 Adriano Grosoli decise di associare al proprio prodotto l’immagine del Duca Francesco I D’Este, il più famoso e appassionato produttore ed estimatore di quel “balsamo” molto apprezzato alla corte degli Estensi. Il ritratto, dipinto da Velazquez, è conservato nella Galleria Estense di Modena.

Continua a leggere questo articolo »

ULTIMA NEWS

Food e internazionalizzazione: nuove sfide per il 2019

Il 92% della produzione totale di Aceto Balsamico è destinata all’export.

I mercati esteri sono di primaria importanza, da sempre, per Aceto Balsamico del Duca, che si appresta a partecipare alla fiera Gulfood di Dubai per il terzo anno consecutivo.

Clicca qui sotto per leggere la nostra utilma newsletter.

Food e internazionalizzazione_newsletter genn-febb2019

ULTIMA RICETTA

Babaganoush con Aceto Balsamico di Modena IGP “Solo da uve di Modena”

Un incontro di due culture, quella araba e quella modenese, che si fondono in un piatto dal sapore unico.

Babaganoush con Aceto Balsamico di Modena IGP “Solo da uve di Modena”

Ingredienti

2 melanzane medie
50 gr di Tahina (crema di sesamo)
3 spicchi d’aglio tritati finemente
Cumino macinato
Sale
Prezzemolo fresco sminuzzato
Olio Extra Vergine di Oliva
Aceto Balsamico di Modena IGP – “Solo da uve di Modena”

 

Procedimento

Pungere con una forchetta in più punti le melanzane intere e disporle su una leccarda rivestita di carta da forno. Grigliare le melanzane in forno, 2 minuti per ogni lato. Lasciarle poi cuocere al forno, ad una temperatura di 190° C, per circa 30 minuti, fino a quando si saranno ammorbidite. Sfornare e lasciare raffreddare per 15 minuti.
Mescolare assieme in una ciotola la tahina, l’aglio, il cumino, il sale e l’Aceto Balsamico di Modena IGP – “Solo da uve di Modena”.
Tagliare le melanzane raffreddate, far fuoriuscire il liquido in eccesso e togliere la buccia. Aggiungere la polpa delle melanzane nella ciotola e mischiare tutti gli ingredienti, schiacciando il tutto con una forchetta. Aggiungere infine il prezzemolo e irrorare con l’Olio Extra Vergine di Oliva.
Servire a temperatura ambiente e lasciarsi avvolgere dal sapore mediorientale esaltato dalle note agrodolci dell’oro nero di Modena!